Questi particolari trovano largo riscontro in sostituzione dei punzoni a testa svasata, sopratutto nei casi in cui lo spessore del materiale da tranciare iniza ad essere considerevole.
Oltre che per le tranciature dei fori, questi punzoni trovano largo impiego per essere sagomati mediante il processo elettroerosivo o di rettifica per realizzare sagome a seconda delle esigenze; trovano anche un ottimo impiego per la realizzazione di “pompette” per sollevare il nastro nei casi in cui spazi ristretti non consentano l’impiego di altri strumenti.
A richiesta possono essere eseguiti particolari con diametri  o testine fuori catalogo.